cotahotesl_consulenza_alberghieracotahotesl_consulenza_alberghiera

CONTESTO

 

C.O.T.A.hotels, Organizzazione Tecnico – Alberghiera s.r.l. , dal 1993 svolge l’attività di Consulenza di Direzione – Management e Formazione per il settore Turistico – Alberghiero  in  modo  continuativo  e  professionale ed  opera  con  propri  Dipendenti e/o Consulenti in tutto il territorio nazionale.

Dal 1999 e negli anni a seguire i Dipendenti e i Consulenti di Management C.O.T.A.hotels sono stati e vengono Qualificati e Certificati C.M.C. sia come Dipendenti che come Consulenti della Società, dalla A.P.C.O. , Associazione Professionale dei Consulenti di Management, associata all’International Council of Management Consulting Institutes (I.C.M.C.I.) riconosciuta ai sensi della Legge 4/01/2013.

I Dipendenti e i Consulenti di Management C.O.T.A.hotels operano nel rispetto della legge 4/01/13 e in ottemperanza del Codice Etico e di Condotta  della A.P.C.O.; C.O.T.A.hotels, nonostante faccia proprio il Codice Etico di condotta di A.P.C.O. , ritiene di redigere un proprio Codice Etico e di Condotta.     

 

La Mission di C.O.T.A.hotels è

  1. Fornire attraverso   la   Consulenza   di  Direzione,   le   Conoscenze   Tecniche   di Management   a  Organizzazioni  e  Persone  perché  possano  ottenere  dalla  Gestione  d’Impresa  il  maggior profitto;
  2. Direzione e Gestione di Strutture Alberghiere e Turistiche;
  3. Gestione degli Affari Commerciali con specifico riferimento al settore Turistico- Alberghiero;
  4. Studi di Fattibilità per Ristrutturazione e/o Edificazioni di nuove realtà Turistiche e di Ristorazione;
  5. Ricerca e Formazione del Personale Turistico – Alberghiero;
  6. Amministrazione, Controllo e Analisi dei Costi di Gestione e Ricerche di Mercato relative al settore Turistico Alberghiero;
  7. Progettazione, Assistenza e Preparazione per la Certificazione di Qualità.

 

Premessa

L’Etica dei Dipendenti e dei Consulenti di Management C.O.T.A.hotels, può avere elementi comuni e/o distintivi rispetto alle etiche di altre professioni.

L’Etica esprime un sistema di valori, specifico di ogni professione, che tende a produrre identità ed appartenenza e a guidare i comportamenti.

L’oggetto dell’Etica professionale riguarda:  

  1. la prestazione intesa come Processo e come output;
  2. I rapporti tra Dipendenti / Consulenti;
  3. I rapporti tra Dipendenti / Consulenti ed il sistema organizzativo Cliente;
  4. I rapporti con gli Stakeholder;
  5. I rapporti interni a C.O.T.A.hotels.

 

Il Codice Etico e di condotta C.O.T.A.hotels contiene quindi indicazioni sui principi di Etica professionale e sulla condotta da tenere; i Dipendenti e i Consulenti C.O.T.A.hotels sono tenuti al rispetto del presente Codice di Etica e Condotta  professionale come di seguito riportato; la mancata osservanza del Codice di Etica e Condotta comporterà l’applicazione delle sanzioni e delle azioni previste dagli Organi interni  preposti alla vigilanza designati in materia.

 

Articolo 1. Norme Generali

a) I Dipendenti e i Consulenti  C.O.T.A.hotels  si  impegnano a prendere visione  e  a  sottoscrivere  il Codice Etico e  di condotta;

b) I Dipendenti e i Consulenti C.O.T.A.hotels  si  impegnano  al  rispetto   del   Codice   Etico e   di condotta  garantendo che il loro comportamento sarà conforme a quanto previsto dal Codice stesso;

c) I Dipendenti e  i  Consulenti  C.O.T.A.hotels  si  impegnano  a  conoscere  ed  applicare  le norme nazionali ed internazionali di riferimento e ad uniformare il più possibile l’ attività ai contenuti della norma stessa;

d) I Dipendenti e i Consulenti C.O.T.A.hotels  sono  obbligati  a  sottoporsi al  giudizio degli Organi interni preposti alla vigilanza  C.O.T.A.hotels  per la  valutazione della condotta, qualora emergesse contrasto fra  tale condotta e  i  principi   riportati  nel  presente  Codice  di  Etica  e  Condotta;

e) I Dipendenti e i Consulenti C.O.T.A hotels devono seguire le norme  Etico professionali  emanate dalla Società e  nei  casi  non  espressamente  disciplinati  devono,  comportasi  in  maniera  tale  da salvaguardare il Codice Etico di condotta garantendo il loro comportamento in conformità a quanto previsto dal Codice  stesso;

f) Nello svolgimento degli  incarichi  assunti  il Dipendente e il Consulente C.O.T.A.hotels  mantiene i  requisiti  di  dignità    indipendenza    e    di    obiettività    considerati indispensabili all’esercizio professionale dell’attività di consulenza  e cura altresì, nell’ambito delle possibilità, che gli stessi siano salvaguardati da tutti i colleghi coinvolti;

e) I Dipendenti e i  Consulenti  C.O.T.A.hotel  si  impegnano  ad  evitare  ogni forma discriminatoria riguardante l’età,  razza, sesso, religione, nazionalità, opinione, pensiero  ed  ogni abuso  del proprio ruolo professionale;

f) I Dipendenti e i Consulenti  C.O.T.A.hotel  devono  operare  nel  rispetto  dell’incarico  assunto con il  Cliente  allo  scopo  di  soddisfare  le  reciproche  attese  dichiarate  e  concordate.

 

Articolo 2. Consapevolezza della Capacità

a) Il Dipendente e il Consulente C.O.T.A.hotels accetta esclusivamente  incarichi per i  quali  si sente   adeguato e competente;

b) Il Dipendente e il Consulente C.O.T.A.hotels ha l’obbligo di comunicare  eventuali circostanze che  Impediscono la  prestazione al Cliente e,  laddove possibile, indirizzare il Cliente  verso Consulenze alternative.

 

Articolo 3. Aggiornamento e Formazione Professionale continua

a) Il Dipendente e    il  Consulente    C.O.T.A.hotels   è  tenuto   a   curare  costantemente la  propria preparazione  professionale  accrescendo  il  proprio  sapere  con  particolare  riferimento  ai   settori dell’attività di Consulenza svolta  e  alle  Tecniche  di  General  Management;

b) Il Dipendente e    il  Consulente   C.O.T.A.hotels  è   tenuto   a    partecipare   ai   corsi  impartiti all’Associazione  di  appartenenza (APCO) per  la  formazione e  l’aggiornamento  su  materie e competenze  specifiche e  generali di Management Consulting;

c) I Dipendenti e i Consulenti  C.O.T.A.hotels  sono   tenuti   con   scadenza   triennale   a   sottoporsi alla  verifica dell’aggiornamento professionale  richiesta dall’Associazione di appartenenza (APCO), anche ai sensi della Legge 4 /01/13 ai fini del mantenimento della  Qualificazione C.M.C. (Certified       Management  Consultant).

 

Articolo 4. Svolgimento della Professione e Indipendenza Professionale

a) Il Dipendente e il  Consulente  C.O.T.A.hotels  deve  svolgere  la  propria attività professionale con lealtà   e  correttezza  nei  confronti  del  Cliente  e/o  di  qualunque  altro  coinvolto;

b) Il Dipendente e il Consulente   C.O.T.A.hotels   nell’esercizio  dell’attività professionale  deve      conservare la propria autonomia  di  giudizio,  tecnica  e  intellettuale e difenderla da condizionamenti esterni di qualunque natura;

c) Il Dipendente e il Consulente  C.O.T.A.hotels si  impegna ad  evitare di  fornire servizi professionali      a Committenti  quando tali servizi  sono  contrari  alle  norme  vigenti e  si  impegna  a mantenere alta      la dignità della professione evitando anche il minimo sospetto di disonestà, frode, inganno, o condotta  non in  linea con il presente Codice di Etica.

 

Articolo 5. Segreto Professionale

a) Tutte le informazioni riguardanti l’attività  dei Clienti, acquisite nel corso degli interventi, devono      essere  considerate  riservate  e coperte da segreto professionale e non potranno essere divulgate e      utilizzate per vantaggio proprio o di terzi se non con specifica autorizzazione del Cliente;

b) Non  possono  essere  accettati  incarichi  contemporanei  di  consulenza  nella  stessa natura nello stesso luogo e presso Clienti tra loro concorrenti senza aver informato le parti interessate;

c) Le informazioni riservate ricevute anche occasionalmente non possono essere divulgate;

d) C.O.T.A.hotels obbliga i propri Dipendenti e Consulenti al rispetto e al dovere di riservatezza a qualunque titolo nei confronti di C.O.T.A.hotels  medesima;

e) Durante il rapporto di consulenza i Dipendenti e i Consulenti C.O.T.A.hotels dovranno garantite l’integrità e la conservazione dei dati e dei documenti messi a disposizione su qualsiasi supporto;

f) Le  informazioni  e  le  notizie  concernenti i dati personali appresi durante l’attività di Consulenza saranno   mantenuti   riservati  dai   Dipendenti  e dai  Consulenti   C.O.T.A.hotels  anche  dopo  la cessazione del rapporto di consulenza nei limiti della legislazione corrente.

 

Articolo 6. Tutela del Cliente

a) I Dipendenti e  i   Consulenti   C.O.T.A.hotels  sono  tenuti  a   presentare  al  Cliente  offerta   di collaborazione  nella  quale  siano  trattati   tutti   gli   elementi  tecnici  ed  economici   costitutivi l’incarico che serviranno a redigere il contratto;

b) Sono inibite al  Dipendente e al  Consulente  C.O.T.A.hotels  proposte  di  impiego  al  personale dipendente  del  Cliente,  eventuali  candidature  come  risposte  spontanee ad  annunci  pubblicati verranno valutate di volta in volta in base alle norme generali di correttezza;

c) L’incarico di Consulenza,  qualunque  sia  la  forma  contrattuale  che  lo  regola, è ordinato sulla fiducia e deve conformarsi al principio di professionalità specifica;

d) Ogni variazione delle  condizioni   e   limiti  che  possano  modificare   le  originarie pattuizioni dell’Incarico  saranno  comunicate dal  Dipendente  e/o Consulente  C.O.TA.hotels  al  Cliente,  al   fine di ottenere esplicita autorizzazione per il proseguo concordando modalità e compensi;

e) I Dipendenti e    i   Consulenti   C.O.T.A.hotels  sono  tenuti  ad  astenersi  dal  prestare attività professionale quando abbia per proprio conto o per conto terzi,  un interesse in conflitto con quello del Cliente in termini tali da poter condizionare il corretto svolgimento dell’incarico;

f) Al Dipendente e   al   Consulente   C.O.T.A.hotels   è  fatto  divieto   di  accettare  provvigioni   o compensi  di qualsiasi  natura   dai Fornitori di  beni e servizi dallo stesso raccomandati al Cliente;

e) Il Dipendente e  il  Consulente   C.O.T.A.hotels  rifiuterà incarichi di consulenza che comportino operazioni illecite  e  illegittime; 

 

Articolo 7. Ottenimento del Lavoro

I  Dipendenti e i Consulenti  C.O.T.A.hotels  sono inibiti ad  elargire  provvigioni  o  compensi  di qualsiasi  natura a  terzi  finalizzati  all’ottenimento  di  incarichi  professionali.

 

Articolo 8. Sanzioni

Nel caso di segnalazioni a C.O.T.A.hotels di comportamenti lesivi del presente Codice di Etica e di condotta, ovvero del comportamento da parte del Dipendente e/o Consulente C.O.T.A.hotels contrario e non conforme alle norme di Legge, che acquisite verranno trasmesse all’Organo di vigilanza interno   come prova della violazione che discende dalla violazione dei doveri, perché oggetto della valutazione è la condotta complessiva dell’Etica e, contestate le infrazioni entro i trenta giorni dalla ricezione delle segnalazioni, provvede ad acquisire tutta la documentazione necessaria ad appurare la responsabilità della violazione e, conclusa l’istruttoria, attiverà la sanzione in base alla gravità del comportamento accertato applicando le seguenti sanzioni:

a) Censura da parte dell’Organo di vigilanza interno, comunicata per iscritto e motivata;

b) Sospensione dall’attività presso C.O.T.A.hotels per un periodo non inferiore a mesi sei e non superiore    a mesi diciotto;

c) Espulsione e / o Licenziamento dalla Società C.O.T.A.hotels s.r.l. . 

Le sanzioni di cui ai punti a) e b)  possono essere adottate in ogni caso anche in forma congiunta tra loro.

 

Il presente Codice di Etica e Condotta entra in vigore nel mese di Maggio 2015

Per maggiori informazioni, contattaci qui